Serata con ULDERICA DA POZZO

Locandina Ulderica Da Pozzo

L’Associazione Sport Cultura e Spettacolo San Marco

presenta

Il caffè del venerdì

Serata 

con

ULDERICA DA POZZO – fotografa

“Lidris di int e lucs” (Radici di genti e luoghi)

con la partecipazione

del fotografo MATTEO BALDAN, del Coro Filarmonico Città di Udine, della Corale interassociativa “Luigi Del Zotto” e del pianista Ezio Costantini.

nella Sala monsignor Comelli di Viale Volontari, 61 – Udine (ingresso da Via Tarcento)

Ingresso con offerta libera devoluta all’ A.N.FA.MI.V. – Udine  – Associazione nazionale famiglie dei minorati visivi

 

 

 


CENNI BIOGRAFICI

Ulderica Da Pozzo

Ulderica Da Pozzo è nata nel 1957 a Ravascletto in provincia di Udine.

Inizia a fotografare nel 1976 e nel 1980 diventa fotografa professionista.

Approfondisce lo studio del linguaggio fotografico con Ferdinando Scianna, Gabriele Basilico, Oliviero Toscani, Franco Fontana.

Collabora e pubblica su testate di tiratura nazionale (Airone, Bell’Italia, Qui Touring, Alp, Meridiani Montagne, Tuttoturismo, Dove, A Tavola,  Gusto Sì, Alpe) e con vari periodici regionali.

Collabora da diversi anni con gli enti territoriali preposti alla promozione della cultura e del turismo regionale per la realizzazione di pubblicazioni, brochure, depliant. Dispone di un vasto e diversificato archivio sia analogico che digitale che spazia su tutto il territorio regionale (montagna, pianura, mare, città); una vasta parte dell’archivio è dedicata ai riti religiosi e ai riti tradizionali: riti del fuoco, riti di Natale e del Carnevale, ecc.

Sono 15 le pubblicazioni da lei realizzate tra volumi, opere monografiche e dvd tra le quali citiamo, Luci a Nordest, La voce dell’acqua, Donne di profilo, Malghe e malgari, Carnia, Fum e l’aga.

Dal 2005 è collaboratrice fissa della rivista culturale Multiverso dell’Università di Udine (editore Forum).

Alterna all’attività professionale lavori di ricerca sui quali sono state realizzate numerose mostre.

Alcune sue opere, scelte ad Arles da Claude Lemagnj, sono conservate dalla Bibliotheque Nationale di Parigi Departement des estampes et de la photographie.

Nel 2002 ha vinto il Premio “Friuli Venezia Giulia fotografia” del Centro di ricerca e archiviazione della fotografia di Spilimbergo.

Nel 2010 ha vinto il premio internazionale donne di fiori.

Nel 2011 ha partecipato alla Biennale diffusa nella sezione Fotografia curata da Italo Zanier (Trieste).

Ha all’attivo più di 27 mostre fotografiche, tra individuali e collettive, realizzate fra Udine, Milano, Bergamo, Lubiana e Bruxelles.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up