Serata con MANUELA e GIORGIO DI CENTA

Locandina serata fratelli Di Centa

L’Associazione Sport Cultura e Spettacolo San Marco

presenta

Il caffè del venerdì

Serata con

MANUELA E GIORGIO DI CENTA

“I fratelli olimpionici”

 

Venerdì 27 ottobre 2017 alle ore 20.45

nella Sala Comelli di Viale Volontari, 61 – Udine (Ingresso Via Tarcento)

Ingresso con offerta libera devoluta all’Associazione

Logo associazione ANDOS Tolmezzo


 

BIOGRAFIA MANUELA DI CENTA

Esordì in Nazionale nel 1980[2], diciassettenne, dopo essersi messa in mostra nelle categorie giovanili [3]; due anni dopo partecipò ai suoi primi MondialiOslo 1982, ottenendo l’ottavo posto nella 5 km, mentre in quelli juniores della stessa stagione conquistò un argento[2].

In Coppa del Mondo ottenne il primo risultato di rilievo il 22 gennaio 1982 nella 5 km di Furtwangen im Schwarzwald (11ª), il primo podio il 13 gennaio 1989 nella 10 km a tecnica classica di Klingenthal (2ª) e la prima vittoria il 18 febbraio 1990 nella 15 km a tecnica libera di PontresinaNel 1994 e nel 1996 si aggiudicò la Coppa del Mondo generale.

In carriera partecipò a cinque edizioni dei Giochi olimpici invernaliSarajevo 1984 (24ª nella 5 km, 28ª nella 10 km, 26ª nella 20 km, 9ª nella staffetta), Calgary 1988 (18ª nella 5 km, 20ª nella 10 km, 6ª nella 20 km), Albertville 1992 (12ª nella 5 km, 6ª nella 30 km, 10ª nell’inseguimento, 3ª nella staffetta con Bice VanzettaGabriella Paruzzi e Stefania Belmondo), Lillehammer 1994 (2ª nella 5 km, 1ª nella 15 km, 1ª nella 30 km, 2ª nell’inseguimento, 3ª nella staffetta con Stefania Belmondo, Bice Vanzetta e Gabriella Paruzzi) e Nagano 1998 (21ª nella 5 km, 23ª nell’inseguimento, 3ª nella staffetta con Karin Moroder, Gabriella Paruzzi e Stefania Belmondo) e a sei dei Campionati mondiali, vincendo sette medaglie.

Dopo la sua ultima partecipazione olimpica annunciò il suo ritiro dall’attività sportiva[2].

Fonte Wikipedia.org

BIOGRAFIA GIORGIO DI CENTA

Ritratto Giorgio Di CentaOriginario di Paluzza, Giorgio Di Centa ha iniziato a praticare lo sci di fondo in giovane età, a causa dell’asma, assieme al fratello Andrea e alla sorella Manuela. Nel 1988, a sedici anni, è entrato a far parte della nazionale juniores e l’anno seguente è entrato nel gruppo sportivo dell’Arma dei Carabinieri. La promozione nella squadra nazionale maggiore è arrivata nel 1995[3].

In Coppa del Mondo ha esordito l’11 dicembre 1993 nella 30 km a tecnica classica di Santa Caterina di Valfurva (52°); ha ottenuto il primo podio il 12 gennaio 1997 nella 25 km a inseguimento di Hakuba (2°) e la prima vittoria il 3 marzo 2002 nella sprint a squadre a tecnica libera di Lahti. In gare individuali ha ottenuto la prima vittoria il 5 febbraio 2010 nella 15 km a tecnica libera di Canmore, davanti al connazionale Pietro Piller Cottrer.

In carriera ha preso parte a cinque edizioni dei Giochi olimpici invernaliNagano 1998 (8º nella 30 km), Salt Lake City 2002 (35º nella 15 km, 11º nella 50 km, 4º nell’inseguimento, 2º nella staffetta), Torino 2006 (1º nella 50 km4º nell’inseguimento9º nella sprint a squadre1º nella staffetta), Vancouver 2010 (10º nella 15 km11º nella 50 km12º nell’inseguimento9º nella staffetta) e Soči 2014 (12º nell’inseguimento5º nella staffetta), e a dieci dei Campionati mondiali, vincendo quattro medaglie.

Fonte Wikipedia.org


Locandina serata fratelli Di Centa

20171025 - Articolo del Messaggero Veneto sui fratelli Di Centa

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up